L’ingegneria delle stelle: la mia personale visione della luce all’interno dei ristoranti stellati. Uno studio dei dettagli che rendono unico e riconoscibile un luogo e il suo brand. Ne ho parlato alla rivista di settore “Luce è Design”, presentando uno dei miei recenti lavori: Villa Crespi dello chef Antonino Cannavacciuolo.

Innovare e rivoluzionare i paradigmi esistenti, non inseguire ma dettare le nuove tendenze, essere al passo con i tempi, quindi, ponendo grande attenzione alle esigenze e richieste di un pubblico internazionale più attento alla qualità, all’estetica, ai dettagli, al comfort e alla ricerca di vere e proprie esperienze da vivere.

In che modo possiamo raggiungere questi obiettivi?

Leggi l’articolo completo su Luce e Design